giorno
Indietro indietro

venerato il 10 Gennaio

 

San Gregorio di Nissa

Vescovo


San Gregorio di Nissa - Vescovo Gregorio è uno dei più importanti Padri della Chiesa d'Oriente. A lui si deve il primo trattato sulla perfezione cristiana, il "De virginitate". Gregorio esprime con chiarezza lo scopo supremo a cui mira nel suo lavoro di teologo: non impiegare la vita in cose vane, ma trovare la luce che consenta di discernere ciò che è veramente utile. A differenza del fratello Basilio, futuro vescovo di Cesarea, non scelse fin da subito la vita monastica, ma gli studi di filosofia e retorica. Solo dopo aver insegnato per anni, Gregorio decise di raggiungere Basilio, ad Annesi, dove si era ritirato insieme a Gregorio di Nazianzo. Quando Basilio fu eletto alla sede arcivescovile di Cesarea, volle i suoi due compagni come vescovi a Nissa e a Sasima. Nella sua sede episcopale Gregorio dovette affrontare non poche difficoltà: accuse mossegli dagli ariani lo portarono nel 376 all'esilio, ma quando si scoprì che erano false venne reintegrato nella sede. Nel 381 i Padri che con lui parteciparono al Concilio Costantinopolitano I lo definirono la "colonna dell'ortodossia".
Copyright © 2022 "SantoDiOggi.it"