giorno
Indietro indietro

venerato il 20 Settembre

 

Santi Martiri Coreani (Andrea Kim Taegon, Paolo Chong Hasang e compagni)

Martiri


Santi Martiri Coreani (Andrea Kim Taegon, Paolo Chong Hasang e compagni) - Martiri La Chiesa coreana ha la caratteristica, forse unica, di essere stata fondata e sostenuta da laici del luogo; infatti verso la fine del XVIII secolo la fede cristiana comparve in Corea tramite le delegazioni che ogni anno visitavano Pechino in Cina, per uno scambio culturale con questa nazione, molto stimata in tutto l'estremo oriente. E in Cina i coreani vennero in contatto con la fede cristiana che poi trapiantarono in patria. Come data di tale evento viene considerato l'anno 1784, poiché allora il primo coreano Yi Sunghun divenne cristiano e diede inizio alla prima comunità cristiana. Purtroppo, anche in Corea, i cristiani furono oggetto di persecuzioni, che infuriarono in ondate successive dal 1839 al 1867, provocando migliaia di vittime. Nella memoria odierna si ricordano: il primo sacerdote coreano, un apostolo laico e 101 persone, tra sacerdoti, catechisti e fedeli, che subirono il martirio in momenti diversi. La persona più anziana contava 79 anni, la più giovane 13 anni. Questi 103 martiri sono stati canonizzati da Giovanni Paolo II nella cattedrale di Seul nel 1984.
Copyright © 2022 "SantoDiOggi.it"